Sanremo 2019 – Analisi Armonica

Reading Time: 4 minutes

Mahmood è il vincitore di Sanremo 2019 con la canzone “Soldi”. Al secondo e al terzo posto si sono classificati rispettivamente Ultimo, con la canzone” I tuoi particolari” e Il Volo con la canzone “Musica che resta”.

Oggi cerchiamo di capire quale è stata la scelta armonica dei primi 3 classificati a Sanremo 2019.

Il Volo – Musica che resta

La strofa è composta da due accordi: Dm e C.
Questo ci fa pensare alla tonalità di Dm. La progressione Dm – C, che all’inizio può sembrare strana, non è altro che una progressione di I minore – sostituzione del V. Il C infatti non è altro che un A7, quinto grado di D, senzatonica, C – E – G.

Nel pre-chorus troviamo due nuovi accordi, il Bb e il Gm, che confermano la tonalità di Dm.
Bb – Gm -> VI – IV
Bb – C -> VI – sostituzione del V
Dm – Bb -> I – VI
Bb – Gm -> VI – IV

Come per la strofa anche qui il C viene utilizzato come sostituzione del V. La progressione VI – IV, la più presente, è una progressione molto utilizzata nel pop, solitamente si trova nella forma I – V – VI – IV.

Veniamo ora al ritornello
Dm – Gm -> I – IV
Gm – C -> IV – sostituzione del V
C – F -> V – sostituzione del I

Come prima il C è utilizzato come sostituzione del V e il F è utilizzato come sostituzione del I (ricordiamo che il III è sostituzione primaria del primo, infatti il F non è altro che un Dm7 senza tonica, F – A – C).
Il secondo giro del ritornello infatti si conclude con il Dm invece che con il F. La progressione del ritornello risulta quindi essere I – IV – V – I
Questo è il più comune turnaround della musica tonale.

Ultimo – I tuoi particolari

Nella strofa troviamo 4 accordi: C – F – Em – Am. Questo ci fa subito intuire la tonalità del brano, il C.
C – F -> I – IV
F – Em -> IV – III
F – C -> IV – I
C – Am -> I – VI

La progressione I – IV è pittosto comune come anche I – VI, essendo Am sostituzione primaria di C (il Am non è altro che un C6, A-C-E)
Le due progressioni più significative sono F – Em e F – C.
F – C, ovvero il IV grado che va al I, che è una cadenza plagale.
Possiamo vedere allo stesso modo anche la progressione F – Em essendo il Em una sostituzione primaria di C (il Em non è altro che un C senza tonica con la nona E-G-B).

Passiamo ora al ritornello nel quale troviamo due nuovi accordi, il Dm e il G7, che ci confermano la tonalità.

F – Dm -> IV – II
Dm – C -> II – I
C – G -> I – V
G – Dm -> V – II
F – C -> IV – I
C – G -> I – V
G – G7 -> V – V7
G – C -> V – I

Notiamo subito che il ritornello si conclude con una cadenza perfetta, V – I mentre troviamo all’inizio una cadenza plagale.
F – Dm – C -> la cadenza II – I è spesso evitata ma possiamo considerare il Dm (il Dm è un F6 D – F – A) come sostituzione primaria di F ed ottenere quindi una cadenza plagale. Questo ci viene confermato dalla seconda parte del ritornello in quanto la progressione diventa F – F – C.
La restante progressione è una progressione piuttosto comune, ovvero il I grado che va al V grado. Nella seconda parte del ritornello viene aggiunta la 7 (F) al quinto grado.


Mahmood – Soldi

Vediamo ora cosa ha da offrirci il vincitore di Sanremo 2019.

La strofa è formata da Ebm – B – Bbm
Tralasciamo per un momento il B. La progressione è fomata quindi da Ebm, che consideriamo come tonalità, e Bbm che è il V minore.
Il B in questo caso non è altro che un cromatismo di passaggio per arrivare al V. Anche ascoltando la canzone potete notare la sua funzione di passaggio verso un altro accordo.

Successivamente troviamo il pre-chorus diviso in due parti.
La prima parte è formata da: Gb – Abm – Ebm
Il Gb è il terzo di Eb (e come prima può essere considerato sostituzione primaria dello stesso), mentre il Abm. La progressione Abm – Ebm risulta quindi essere cadenza plagale.

La seconda parte del pre-chorus è formata da: Dbm – Ebm – B
Il Dbm è il settimo grado, che quindi può essere considerato come sostituzione del 5.
Cerchiamo di capire ora perchè il B, che apparentemente non c’entra nulla con la tonalità (infatti il 5 grado di Eb è Bb e non B!) funziona.
L’accordo di B maggiore risulta essere: B – D# – F# – A#
Sappiamo però che enarmonicamente il D# corrisponde al Eb, il F# al Gb e il A# al Bb, tutte note fondamentali della nostra tonalità, infatti rappresentano I – III e V grado del Ebm!

Conclusioni

Come spesso accade in questo genere di canzoni le progressioni armoniche sono piuttosto banali e ripetitive. I gradi utilizzati principalmente sono il I, IV, V e il VI.
Vengono spesso utilizzate le sostituzioni primarie.

Il brano vincitore di Sanremo 2019, prodotto da Charlie Charles, è sicuramente quello, tra quelli analizzati, più complesso dal punto di vista delle scelte armoniche.

Per qualsiasi dubbio, curiosità, suggerimenti, correzioni o per farmi sapere cosa ne pensate non esitate a commentare qua sotto!

1 comments On Sanremo 2019 – Analisi Armonica

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer